Aprire un negozio di telefonia


La Guida Completa per avviare un negozio di successo nel settore Telefonia, Accessori, Cover e Assistenza.

Aprire un negozio di telefonia può ancora rivelarsi un’attività redditizia. Viviamo nell’era della tecnologia, in cui le innovazioni si susseguono rapidamente, ed il mercato relativo ai devices elettronici, telefonia compresa, è ancora lungi dall’essere saturo. Ogni famiglia in Italia cambia infatti, mediamente, 3 smartphone all’anno, cercando sempre il prodotto più nuovo, moderno e di qualità.

La concorrenza in questo ambito è spietata: centri commerciali, colossi del settore e piccoli negozi di telefonia con clientela già fidelizzata possono minare il successo di un nuovo negozio di telefonia. Per questa ragione, se si decide di aprire un negozio di telefonia bisognerà valutare e studiare accuratamente ogni singolo aspetto dell’attività.

 

L’Attività

Prima di avviare il proprio negozio di telefonia bisogna effettuare una scelta riguardante la tipologia di attività da svolgere. Si può infatti decidere di aprire un negozio monomarca, multimarca o multimarca in franchising. Si può inoltre optare per la vendita di devices nuovi, usati o rigenerati. L’iter da seguire potrebbe variare leggermente in base alla scelta effettuata.
Per un negozio monomarca bisogna rivolgersi direttamente all’operatore scelto per richiedere la concessione necessaria ad aprire il negozio. Per ottenere tale licenza bisogna rispettare determinati parametri, diversi a seconda del brand in questione, ma generalmente ottenere la concessione non è facile.

Per aprire un negozio multimarca bisognerà solo occuparsi di trovare i grossisti ed i fornitori adeguati, senza però dover ottenere una concessione specifica.

Avviare un negozio di telefonia richiede competenze e conoscenze nel settore. Il motivo è semplice, questo consente non solo di consigliare i clienti ed accompagnarli alla scelta del prodotto migliore per le proprie esigenze, ma anche di poter offrire un servizio qualitativo più elevato, poter effettuare riparazioni, manutenzioni ed offrire assistenza post-vendita.

Se siete inesperti nel settore della telefonia la scelta più adatta alle vostre esigenze potrebbe essere quella di aprire un negozio di telefonia in franchising. I franchisor infatti possono contare su esperienza consolidata ed un format gestionale collaudato e di successo. Inoltre la casa madre offre ai propri affiliati formazione, assistenza e consulenza pre e post apertura e relativa ad ogni aspetto dell’attività (clienti, location, allestimento, aspetti commerciali e burocratici, amministrazione, marketing e promozione, ecc).
Inoltre il franchising consente all’imprenditore di entrare in contatto con fornitori migliori ed ottenere i prodotti a prezzi più vantaggiosi.

 

Iter Burocratico e Requisiti

Per aprire un negozio di telefonia non sono necessari particolari titoli ma solo ottime conoscenze in merito a telefonia e tecnologia. È inoltre utile possedere la capacità per effettuare personalmente riparazioni ai devices elettronici.
In generale, l’iter burocratico da seguire è:

  • Apertura Partita Iva.
  • Iscrizione Camera di Commercio.
  • Dichiarazione di Inizio Attività presso il Comune.
  • Regolazione posizioni INPS ed INAIL.
  • Locali in rispetto delle norme su sicurezza ed igiene.
  • Ottenimento del permesso per esporre l’insegna.
  • Pagamento diritti SIAE per eventuale riproduzione di musica o/e immagini nel negozio.
  • Assicurazione contro furti ed incendi.

 

Servizio e Prodotto

Offrire un prodotto di qualità è fondamentale e lo è altrettanto avere un buon assortimento diversificato, per qualità e prezzo, ed adatto ad ogni esigenza della clientela. Per fare ciò bisogna considerare le caratteristiche demografiche dell’area in cui si apre l’attività, la presenza di concorrenti ed il servizio da loro offerto. Inoltre è di fondamentale importanza trovare i fornitori giusti, ovvero grossisti che offrano un prodotto di elevata qualità ma a prezzi competitivi.

L’offerta merceologica non è limitata ai telefoni fissi e mobili ed agli smartohone. In un negozio di telefonia si può optare per la vendita di: altri devices elettronici come tablet o e-reader, accessori, schede sd e micro sd, cuffie, power banks, ricambi, cover, ricariche e molto altro.
Fondamentale oltre all’offerta merceologica è il servizio accessorio offerto. Infatti un buon negozio di telefonia, in grado di fidelizzare i clienti, dev’essere in grado di offrire assistenza post vendita e di effettuare riparazioni. Infine bisogna assicurarsi che il personale sia qualificato, professionale e competente.

 

Location e Geolacalizzazione

Per aprire un negozio di telefonia è sufficiente una location di dimensioni ridotte (50 mq). Fondamentale è invece la sua localizzazione: zone ad altro traffico pedonale, vie centrali, di passaggio, all’interno di centri commerciali, zone ad alta densità abitativa. Infine il locale scelto dev’essere di facile raggiungimento ed essere dotato di sufficiente parcheggio nelle vicinanze.

 

Costi e Ricavi

Per aprire un negozio di telefonia è prudente stimare un investimento non inferiore ai 30.000 – 40.000 euro. Per quanto riguarda i ricavi, il margine di guadagno relativo ai devices elettronici è del 10% circa, mentre sulle ricariche si ottiene un margine di circa il 5%. I margini di guadagno non sono molto elevati, ma con una gestione intelligente, un servizio di qualità e le giuste accortezze, considerando anche la tipologia di prodotto trattato, si possono comunque raggiungere guadagni interessanti.